13
Feb

Coltivare la Cipolla

Scava dei fori in fila distanziandoli di circa 15 cm, facendo in modo che siano abbastanza profondi da potervi inserire l’apparato radicale. Solleva i germogli e mettili nelle buche del terreno; picchietta delicatamente la terra attorno alle radici per tenere i germogli dritti. Non dimenticare di bagnarli con attenzione. 

Le cipolle trapiantate richiedono più acqua rispetto a semi e bulbi, quindi dai loro un po’ di acqua in più.

Tieni le tue cipolle ben posizionate
Le cipolle sono relativamente delicate, visto che hanno un sistema di radici piuttosto fragile che può essere facilmente danneggiato o infastidito da erbacce e strattoni. Usa una zappa per recidere la parte superiore di eventuali erbacce che potrebbero spuntare dal terreno, piuttosto che sradicarle; strattonare le erbacce potrebbe tirare anche le radici delle cipolle, ostacolandone la crescita. Dai alle tue cipolle 2 cm di acqua ogni settimana, e aggiungi un fertilizzante all’azoto una volta al mese per fornire nutrimento. Un mese dopo averle piantate, aggiungi uno strato di pacciame tra ciascuna pianta in modo da trattenere l’umidità e bloccare le erbacce.
* Se vuoi che le tue cipolle abbiano un sapore più dolce, aggiungi più acqua rispetto al normale.
* Se una delle tue cipolle fiorisce, raccoglila. Dopo esser fiorite, le cipolle non continueranno a crescere.

Raccogli le cipolle
Le cipolle sono pronte quando la cima è di un colore giallo dorato; a questo punto, piega la cima in modo che sia appoggiata orizzontalmente al terreno. Farlo dirigerà i nutrienti al bulbo piuttosto che ai germogli. Dopo 24 ore, le cime dovrebbero essere diventate marroni e le cipolle saranno pronte per essere raccolte. Rimuovile dal terreno e taglia i germogli a 2 cm dal bulbo. Lascia le cipolle a essiccare per uno o due giorni al sole, poi muovile in un luogo chiuso e asciutto per 2-4 settimane per continuare l’essiccazione.
* Tieni le cipolle in una calza o in un retino per garantire loro un buon flusso d’aria durante l’essiccazione. Contribuirà anche a conservarle più a lungo e a mantenerne il sapore.
* Le cipolle dolci andranno a male più rapidamente a causa del maggior contenuto d’acqua, quindi usale prima delle altre in modo da evitare che ammuffiscano.
* Scarta, o tagliale e usa subito la parte buona delle cipolle che presentano segni di decadimento in modo che non li diffondano alle cipolle circostanti.