13
Feb

Coltivare il Prezzemolo

Scava dei fori in fila distanziandoli di circa 20 cm, facendo in modo che siano abbastanza profondi da potervi inserire l’apparato radicale. Solleva i germogli e mettili nelle buche del terreno; Non dimenticare di bagnarli con attenzione.

Durante lo sviluppo delle piantine e anche quando queste saranno adulte e pronte per il raccolto, sarà necessario garantire al prezzemolo abbondante acqua. Il terreno va tenuto sempre umido ma l’acqua non deve mai ristagnare.

Non è necessario concimare il terreno ma sarà opportuno eseguire un settimanale controllo delle erbe infestanti. Chi coltiva in pieno campo o nell’orto, dovrà eseguire lavori di diserbo manuale, estirpando a mano tutte le erbacce.

Se la vostra intenzione è quella di avviare una coltivazione di prezzemolo molto ampia, non converrà seminare a spaglio ma organizzate le coltivazioni in file così da poter eseguire il diserbo con la zappatura.

Coltivare prezzemolo, basilico e altre erbe aromatiche
Se avete poco spazio a disposizione potete organizzare una fioriera da dedicare alla coltivazione di prezzemolo e basilico. Queste due piante possono coesistere e condividere il medesimo suolo senza inciampare in problemi.
Il prezzemolo può essere coltivato insieme a piante dalle esigenze simili e a crescita rapida. In particolare è possibile coltivare, nello stesso vaso, basilico, prezzemolo, cerfoglio ed erba cipollina. Non tutte le erbe aromatiche, però, possono condividere lo stesso vaso: il prezzemolo non può essere consociato con erbe a crescita lenta o media. Altre piante aromatiche come origano, rosmarino e timo vanno coltivate in una fioriera separata.